AREZZO CIMITERO

AREZZO CIMITERO

AMPLIAMENTO CIMITERO AD AREZZO

 

LOCALITA’: arezzo

COMMITTENTE: comune di arezzo

ANNO: 2004

PARTNERS: carmassi studio di architettura – progettazione architettonica, ing. alessandro faralli – progettazione stutturale

Il cimitero urbano di Arezzo occupa un declivio sul lato nord del centro storico, a ridosso delle mura medievali e della fortezza fiorentina. L’area scelta per l’ampliamento è costituita da un’appendice del lato nord del complesso murato, destinata all’inumazione gratuita, soprannominato “cimitero dei poveri”, che attualmente risulta poco utilizzata e notevolmente degradata. La struttura funzionale del nuovo complesso è costituita da una galleria parallela all’asse del vecchio cimitero sulla quale si attestano, secondo un semplice schema a pettine, tutti gli edifici.

L’intervento è consistito nella realizzazione di circa 10.000 posti per le nuove sepolture, con le sola tipologia del colombario, con i loculi disposti su più livelli, ed è caratterizzato da una volontà progettuale di ordine estremo che si materializza nelle cortine murarie delle pareti perimetrali dei colombari stessi e nella disposizione planimetrica.

Il cantiere del cimitero è legato agli spazi ed agli edifici della città storica: le murature “a sacco”, con i paramenti in mattoni pieni a ricorsi arretrati ogni 50 centimetri, si prestano ad interpretare le figure elaborate dal progetto. Con questo materiale – che definisce inequivocabilmente il carattere della costruzione – dialogano il cemento a vista, perfettamente liscio, delle pareti dei loculi e dei solai, il vetro e il ferro zincato dei lucernari e delle ringhiere, il travertino delle cartelle dei colombari, il cemento colorato dei pavimenti e il rame delle coperture.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy