BANCHINA EURODOCKS

BANCHINA EURODOCKS

BANCHINE TRATTAROLI E EURODOCKS NEL PORTO DI RAVENNA

 

LOCALITA’: ravenna

COMMITTENTE: cmc ravenna

ANNO: 2006

Il progetto era un progetto strutturale di variante ed è stato redatto al fine di realizzare una struttura di banchina rispettosa delle disposizioni normative che prevedevano anche per Ravenna una classificazione sismica in III zona. Il precedente progetto, infatti, era stato sviluppato senza tenere conto di alcuna azione sismica, in base alla previgente normativa che escludeva Ravenna dalla classificazione sismica nazionale.

La soluzione proposta prevedeva la realizzazione di una paratia costituita da palancole metalliche con accoppiamento di profili HZ e AZ collegati in sommità mediante una trave in c.a. ancorata a tiranti iniettati presollecitati. La struttura era completata da una doppia fila di pali, una delle quali posta a tergo del ciglio di banchina ed un’altra arretrata di circa 30 metri, ciascuna collegata in testa da una trave in c.a. che a sua volta riceveva i binari su cui correva la gru a portale. La fila di pali immediatamente retrostante la banchina era collegata direttamente alla palancolata metallica tramite una unica trave in c.a.. La banchina, con la connessa fila di pali nonché la seconda retrostante fila di pali erano collegate in testa da tiranti metallici tipo gewi.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy