MASTERPLAN EX LAR

MASTERPLAN EX LAR

MASTERPLAN EX LAR

 

LOCALITA’: FERMIGNANO (PU)

COMMITTENTE: GEMMA SRL

ANNO: 2009

La società Gemma SRL, con sede a Fermignano (PU), ha stipulato una convenzione con il Comune di Fermignano per l’attuazione del “Programma innovativo in ambito urbano denominato Contratto di Quartiere II – DUE PIAZZE PER UNA CITTA’” da realizzare nel territorio comunale di Fermignano nell’area Ex-Lar – Piano Norma1.

A seguito di maggiore approfondita progettazione e di numerosi confronti con l’Amministrazione comunale, la Società Gemma SRL ha revisionato l’intero progetto riguardante l’area Ex-Lar – Piano Norma1.

Il progetto dettaglia il nuovo intervento generale il quale ricalca le previsioni del precedente piano e si inquadra come modifica NON sostanziale ai fini urbanistici ai sensi dell’art. 15 della legge Regione Marche 34/1992. Infatti vengono rispettati gli indici previsti dal piano ed apportate, sostanzialmente, solo modifiche architettoniche dell’insieme per consentire una fruibilità più consona alle esigenze contemporanee.

Circa l’area di sedime dei fabbricati è da osservare come nella nuova variante proposta essa subisce una considerevole contrazione a tutto vantaggio delle aree per uso collettivo.

Inoltre la variante al Piano Norma 1 prevede la realizzazione di un gran numero di parcheggi interrati a quota inferiore a quello della piazza, eccedenti a quanto strettamente necessario per le abitazioni presenti. Tutto ciò a vantaggio di tutte le attività commerciali presenti in zona oltre che dei residenti anche di abitazioni vicine. Infine il nuovo impianto urbanistico si inserisce nel territorio comunale evitando di creare barriere verso il tessuto urbano esistente, specialmente nel lato opposto a via Virgili, recuperando invece il fronte edilizio lungo la via Virgili, un tempo occupata dall’immobile della vecchia falegnameria LAR.

Il nuovo insediamento è conformato alla morfologia naturale del terreno, in leggera pendenza, e valorizza i panorami e le visuali, privilegia coni ed assi visivi e crea un sistema di aree verdi sia pubbliche che private volte al miglioramento del microclima interno al quartiere ed alla mitigazione dell’impatto ambientale dell’edificato.

In merito ai sistemi per l’economizzazione delle risorse naturali e dell’energia si fa sinteticamente riferimento, di seguito, ai principali input progettuali.

Pertanto ai fini della riduzione del consumo di acqua potabile sono previsti sistemi di captazione e recupero delle acque meteoriche e di regimentazione idraulica da utilizzare all’occorrenza per l’irrigazione delle aree verdi e come riserva idrica dedicata ai sistemi antincendio degli edifici a destinazione commerciale e del parcheggio interrato presente sotto la piazza.

I nuovi fabbricati sono progettati conformi alle disposizioni di legge per raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica sia nella stagione invernale sia in quella estiva ed utilizzare le fonti rinnovabili per ridurre le emissioni di gas serra in atmosfera garantendo un’elevata qualità dell’aria.

In particolare sono stati considerati idonei spessori di isolamento nelle murature di tamponamento, pareti e tetti ventilati e sistemi frangisole per limitare i consumi connessi ai sistemi di raffrescamento in fase estiva .

Sotto il profilo impiantistico sono previsti generatori di calore ad alta efficienza (caldaie a condensazione), illuminazione stradale con corpi illuminanti dotati di variatore di tensione per la diminuzione del flusso luminoso nelle ore notturne. Almeno il 50% del fabbisogno di energia per la produzione di acqua calda sanitaria verrà prodotto mediante lo sfruttamento di sistemi solari termici o equivalenti. E’ stata prevista la gestione domotica degli impianti in ogni singola unità immobiliare per offrire un valore aggiunto ed integrato al sistema di economizzazione dei consumi energetici.

Gli involucri trasparenti e gli infissi esterni sono dotati di opportune caratteristiche funzionali al contenimento delle radiazioni solari in ingresso (schermature solari o superfici vetrate a basso fattore solare).

Il sistema del verde rappresenta una delle caratteristiche fondamentali del progetto. La strada carrabile di servizio alla residenza, limitrofa al parco, è stata progettata con pavimentazione permeabile e quasi tutta la superficie a verde è concentrata nell’area a parco che si incunea fino al centro della piazza costituendo un elemento importante del sistema microclimatico. Le alberature sono progettate per garantire la protezione dai venti invernali dominanti da nord-est attraverso l’utilizzo di alberi sempreverdi, viceversa nelle aree verdi in prossimità delle facciate degli edifici rivolte a sud sono previsti, ove possibile, alberi decidui che offrono l’ombreggiamento nella stagione estiva e l’irraggiamento nella stagione invernale.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy