TREVISO BANCA DEI TESSUTI

TREVISO BANCA DEI TESSUTI

NUOVA SEDE DELLA BANCA TESSUTI

 

LOCALITA’: TREVISO

COMMITTENTE: FONDAZIONE BANCA DEI TESSUTI TREVISO ONLUS

ANNO: 2014

PARTNERS: ING. MASSIMO MARIO  – PROGETTAZIONE IMPIANTISTICA E DIREZIONE LAVORI STRUTTURE E IMPIANTI

CSV LIFE SCIENCE SRL – PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI IMPIANTI SPECIALI

La procedura di gara aveva per oggetto la progettazione preliminare e la direzione dei lavori di “Costruzione della nuova sede di Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso Onlus con laboratori tecnologici e spazi direzionali”. Le scelte tecniche e stilistiche della proposta di fattibilità si sono adattate ad un contesto urbano/industriale esistente ma, allo stesso tempo, hanno riservato particolare attenzione anche agli aspetti architettonici al fine di ottenere una soluzione qualificante ed innovativa. L’intervento è stato elaborato sull’esigenza di integrare il nuovo edificio nel territorio, piuttosto che proporre una imposizione del complesso edilizio nel contesto urbano. L’obbiettivo principale è stato quello di progettare degli ambienti di qualità, funzionali ed integrati tra architettura, sito e natura circostante, minimizzando i consumi energetici, utilizzando fonti energetiche rinnovabili e contenendo quanto più possibile i costi di realizzazione e di gestione. Per ottenere una maggior performance dei volumi edilizi da realizzare, dal punto di vista energetico, si è prevista una analisi climatica e morfologica dell’ambiente circostante, mentre l’involucro edilizio è stato analizzato nella sua forma, nel suo orientamento e nella disposizione interna degli ambienti. I volumi edilizi sono stati interpretati come “contenitori” in stretto legame con le attività connesse alla vita biologica dell’uomo e, quindi, da mero involucro che necessita di un rilevante consumo energetico a strumento di produzione diretta di energia, utilizzabile per le proprie e le altrui necessità. Ciò rivoluziona, dalla base, la concezione e quindi la progettazione dei volumi edilizi dotandoli di nuove potenzialità tecnologiche ed ambientali non in contrasto ma integrate con formule espressive architettonicamente inedite. La progettazione ha tenuto conto pertanto dei fattori di insolazione e luminosità locali al fine di massimizzare i benefici di comfort interno e ridurre al minimo i consumi energetici.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy