ZAULE

ZAULE

NUOVO TERMINAL GAS NEL PORTO DI ZAULE

 

LOCALITA’: zaule (ts)

COMMITTENTE: cmc ravenna

ANNO: 2006

La proposta migliorativa sviluppata per le opere a mare prevedeva la modifica del sistema di fondazione dell’impianto di rigassificazione.

Era prevista la diminuzione degli interassi dei plinti di fondazione e la sostituzione dei pali in cemento armato con pali in acciaio cavi di adeguato spessore con soprastante plinto in c.a. di collegamento. L’interasse dei plinti di fondazione si riduceva dagli iniziali circa 40,0m a circa 35,0m. Era prevista la razionalizzazione delle strutture di sostegno del pontile e del jetty. In particolare tali strutture erano poggiate su di un unico plinto in c.a., a sua volta fondato su pali cavi in acciaio, di numero adeguato e di idonea lunghezza e spessore. In tale modo la struttura di fondazione diveniva molto più rigida potendo sempre contare su pali disposti almeno in coppia per ogni direzione.

Per le sovrastrutture del pontile e per quelle del jetty, salvo il loro accorpamento, rimanevano inalterate le soluzioni di progetto: il pontile realizzato con travi in c.a. precompresso e soprastante soletta; il jetty composto da un doppio ordine di travi in c.a. precompresso con soprastante medesima articolazione delle strutture di sostegno delle tubazioni di trasporto del gas. Era previsto inoltre che i pilastri di sostegno del secondo ordine di travi precompresse fossero rettangolari di dimensioni anziché di forma circolare. In tal modo, pur salvaguardando la medesima resistenza sia in condizioni statiche sia dinamiche, si otteneva un maggiore spazio per l’alloggiamento delle tubazioni di trasporto del gas.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy